Milites. Cammino di gloria

Aggiornato il: mar 26

Il primo romanzo della nuova serie MILITES, la storia del LEGIONARIO ETERNO


Un romanzo storico ambientato nella Roma repubblicana alle soglie della Seconda Guerra Punica


Dalla quarta di copertina


Emiliano, il nipote adottivo di Scipione l’Africano, è solo un bambino quando trova il coraggio di aiutare il vecchio Levinio a scacciare dei facinorosi dalla casa della familia. Prendendolo in simpatia, l’anziano ex legionario comincerà a raccontargli in segreto la propria storia.

Una storia iniziata con Marco Claudio Marcello che forza la mano al Senato di Roma per marciare contro gli Insubri, nel Nord Italia, ed eliminare così la temibile minaccia dei Galli ai confini della Repubblica.

All’annuncio della leva, il giovane Levinio parte per la Città Eterna, sentendo che è arrivato il momento di fare la sua parte per l’Urbe. Attraverso il duro addestramento forgia il suo carattere e trova una casa e una famiglia tra i compagni del proprio contubernium, ma il viaggio verso Nord gli fa conoscere la cruda realtà della guerra. Tra agguati e scontri sanguinosi, dovrà apprendere la disciplina di un vero legionario e l’orgoglio di ergersi a bastione di Roma contro il caos.

Con i manipoli circondati in territorio nemico e spinti verso lo scontro finale da razziatori guidati da un spietato capo barbaro, Levinio scoprirà cosa significhino davvero per lui gli ideali di onore e gloria dell’antica tradizione guerriera di Roma.


La storia di Miltes. Cammino di gloria nasce durante la stesura del mio primo saggio, I legionari maledetti (Chillemi edizioni) incentrato sulle vicende dei sopravvissuti della battaglia di Canne. Giunto alla fine delle ricerche realizzai che la vicenda sarebbe stata degna di una Saga letteraria. Qualcuno ne aveva già parlato, ma ponendo il tutto sotto l'ombra del grande personaggio storico di turno: Scipione, Annibale e così via. Io volevo che fossero proprio quei legionari a parlare, attraverso le vicende di uno di loro. Marco Levinio, un uomo che ho immaginato combattere per tutto l'arco della Guerra Annibalica il nemico più terribile di Roma. Milites. Cammino di gloria ci porta ai tempi del suo primo dilectus, il primo arruolamento, di Levinio. Siamo nel 222 a.C., quattro anni prima dello scoppio della Seconda Guerra Punica. I nemici, in quel momento, sono i mai domi Galli del settentrione. In particolare gli Insubri, che mal sopportano la presenza della nuova potenza italica: Roma. Marco Levinio e il suo amico d'infanzia Pulcro vengono scelti per le nuove legioni che al comando di Marco Claudio Marcello e Gneo Cornelio Scipione Calvo (lo zio del famoso Scipione Africano) porranno fine alla minaccia degli Insubri. I Galli, però, consapevoli dell'imminente guerra, si sono premuniti chiamando alleati tra i popoli loro affini per cultura. Lo scontro che deciderà le sorti dell'Italia settentrionale sarà durissimo.


DISPONIBILE SIA IN FORMATO CARTACEO CHE DIGITALE

PRONTI A TUFFARVI NELLA STORIA DI ROMA?

SEGUITE I LINK PER INIZIARE QUESTA NUOVA AVVENTURA LETTERARIA!


>>>> AMAZON

>>>> IBS

>>>> MONDADORI

>>>> KOBO

>>>> LIBRACCIO

>>>> LAFELTRINELLI

>>>> E TANTI ALTRI STORE (SCOPRI IL TUO)

213 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti